Il successo di TikTok

Possiamo definire il percorso del successo dei social media in uno schema che coinvolge e si ripete per tutte le piattaforme. Nascita, fase di crescita legata alla capacità di coinvolgere e intrattenere i giovanissimi, fase di raggiungimento della massa, saturazione.

L’aumento del numero delle persone iscritte al social porta con sé anche l’aumento anagrafico degli utenti stessi.

Ecco che il social diventa “per grandi” mentre si assiste all’ascesa di una nuova piattaforma per “giovanissimi”.

Tik Tok, ad oggi, è la novità. Conta 500 milioni di utenti attivi in 155 paesi, con milioni di nuovi utenti soltanto nel terzo trimestre del 2019. 

Tik Tok sarà un fenomeno temporaneo o Zuckerberg deve seriamente temere il colosso cinese?

La battaglia è aperta e tutta da combattere, non ci resta che osservare.

Nel frattempo analizziamo e cerchiamo di comprendere quali sono alcuni dei fattori che hanno permesso a TikTok il successo che sta ottenendo in giro per il mondo.

TikTok: le origini

tiktok

Le origini e la storia di TikTok come social network di tendenza è già stata raccontata in questo articolo. Per questo, adesso, facciamo solo un brevissimo accenno.

Il social viene lanciato a settembre 2016 dalla società ByteDance, colosso del tech cinese. In origine, prima di essere Tik Tok, si chiamava Douyin. 

La nascita vera e propria della piattaforma nella versione che conosciamo, è avvenuta nel 2018, dopo che la ByteDance ha acquisito Musical.ly, integrandola con Tik Tok per plasmare un’unica piattaforma.

Sono sicura che ti possa interessare anche: TikTok come funziona e alcuni consigli per aumentare i follower.

TikTok: quali sono i motivi del successo?

TikTok, presenta tutti i fattori fondamentali che attraggono un pubblico giovanissimo. 

Vediamone alcuni e scopriamo le ragioni che hanno condotto Tik Tok in vetta ai download di tutti gli store digitali negli ultimi mesi.

Generazione Z: libera di creare

generazione z 

Il successo degli spazi social sul web è dovuto agli UGC o User Generated Content, cioè i contenuti che gli utenti stessi creano e pubblicano.

TikTok ha fatto di questa modalità il suo modello, come d’altronde gli altri social. Cosa presenta quindi di speciale in più degli altri?

Te lo dico subito: qui i contenuti generati dagli utenti vengono portati ad un livello ancora più ampio e profondo di personalizzazione. 

In questo caso non servono app esterne o software tecnici e professionali. Direttamente dall’app puoi montare e modificare il tuo video con l’aiuto di filtri ed effetti speciali degni di Hollywood…o quasi!

Quel che è certo è che il set di tutti questi strumenti permette un grandissimo range di possibilità creative.

Gli utenti possono dare ampio respiro alla propria esuberanza e per la generazione Z questo è un fattore decisivo per scegliere o meno di stare su un social network. Cercano infatti spazi all’interno dei quali esprimersi e farsi notare in modo creativo e fuori dal coro.

Database di colonne sonore

I video sono tra i contenuti che vanno per la maggiore sul web: funzionano e  lo sappiamo bene. Ma cosa è un video senza una colonna sonora?

Poter scegliere la musica giusta, la colonna sonora, il playback per riprodurre quella particolare situazione…questo è senza dubbio uno dei punti di maggiore forza di Tik Tok.

Gli utenti amano giocare con la musica ed amano ancora di più averla a portata di mano tramite un database davvero ampio in cui poter scegliere. 

L’acquisizione di Musica.ly, in questo, ha dato il suo grande valore aggiunto a Tik Tok.

La User Experience

social del momento

Altro punto di assoluta potenza dell’app è la sua User Experience, ossia la facilità d’uso con cui è possibile interagire su Tik Tok. 

È sufficiente aprire l’app, senza bisogno di registrarsi, e l’utente si ritrova catapultato nel flusso nella pagina principale della piattaforma in cui può, da subito, vedere le clip create e caricate dagli iscritti.

Questo accresce sicuramente la voglia di fare log in aprendo il proprio account e iniziare a sentirsi parte della community creando il proprio contenuto con effetti speciali.

Un suggerimento per chi, a questo punto, pensa: ho visto il feed appena aperta l’app, non fa per me, non c’era nulla di mio interesse.

A chi ha pensato, almeno una volta, questa frase dico ALT. 

L’azienda di Tik Tok investe moltissimo sul funzionamento dell’ algoritmo.

Infatti, se iniziate ad utilizzare l’app e cercare quello che vi piace di più, l’algoritmo “impara” e inizia a mostrarvi i contenuti di maggiore interesse per voi.

L’esperienza sull’app quindi migliora nel momento in cui iniziate a utilizzarla e lasciare che l’algoritmo vi conosca sempre meglio. 

Dopo un po’ vedrete contenuti di vostro interesse e questo aumenterà il coinvolgimento sulla piattaforma.

Hashtag e challenge

Gli hashtag, altro catalizzatore potentissimo delle piattaforme social.

TikTok ha un’intera sezione, denominata Scopri, organizzata per categorie dove ciascuna categoria corrisponde ad un hashtag di tendenza in quel momento.

Gli utenti che riescono a posizionarsi nel flusso di queste parole chiave con i propri contenuti riusciranno a raggiungere un grande numero di utenti riscuotendo quindi un aumento di visibilità del contenuto stesso e anche del proprio profilo.

Sulla base degli hashtag è possibile lanciare delle challenge.

tiktok-challenge

Le sfide, sì quelle che tanto vanno di moda in qualsiasi social network. Se dico “ice bucket challenge” vi viene in mente nulla? Solo per citarne una!

Su TikTok le sfide sono all’ordine del giorno, gli utenti si scatenano a suon di creatività.

Essendo argomenti di tendenza, le challenge generano un alto tasso di engagement e aumentano la possibilità di far conoscere il tuo profilo.

Conclusioni e qualche confronto con Instagram

Tik Tok è un social media in grandissima crescita ed espansione grazie ad alcuni fondamentali punti di forza che abbiamo appena passato al setaccio.

Il social sta pullulando di un giovane pubblico che ha voglia di dare voce alla propria creatività attraverso la creazione e l’editing dei video.

Questo è reso molto semplice dai numerosi effetti e filtri messi a disposizione dall’app come  anche dal grande database di musica tra cui scegliere la migliore per il proprio video.

Le creazioni sono molto più spontanee e naturali rispetto ai contenuti perfetti e studiati condivisi su Instagram.

L’app è semplice e intuitiva, impara i tuoi gusti velocemente mostrandoti il meglio che desideri vedere.

Il tasso di intrattenimento e divertimento è molto alto anche grazie all’aiuto degli hashtag e delle categorie con cui i contenuti sono suddivisi.

Volendo assegnare delle caratteristiche ai due social di punta, potremmo dire che Instagram è il social perfetto e patinato, dove tutto dev’essere bellissimo. TikTok è invece lo spazio dove essere creativi, spontanei, comici.

Gli utenti possono sfoggiare più creatività e ciò comporta maggiore divertimento.

I giovanissimi si ritrovano su TikTok perché ricercano divertimento leggerezza immediatezza intrattenimento e la piattaforma offre loro tutto questo in modo eccellente.

Hai già scaricato TikTok? Cosa ne pensi? Fammi sapere il tuo parere nei commenti qui sotto.

Noi ci sentiamo nel prossimo articolo,

Costanza 

Vuoi sapere come funziona instagram? Qua puoi trovare la guida completa gratuita.

Costanza Rossi

Costanza Rossi

Laureata in Scienze della Comunicazione a Bologna, in Web marketing e digital communication allo IUSVE di Venezia Mestre, da tre anni vive a Milano e lavora come Social media planner. Appassionata di fitness e amante della cucina salutare, ha aperto un blog per parlare di questi argomenti con chi, insieme a me, li condivide: costanzarossi.it

BENVENUTO!

BENVENUTO!

Sono Matteo, fondatore di questo Blog e insta-academy.net. Scopri di più, clicca qui.

OFFERTA SPECIALE!

Non perdere altro tempo, ora fai sul serio. Clicca sotto e scopri l’offerta che preparato per te e inizia a fare sul serio su Instagram👇

Pin It on Pinterest